Panini Comics – Il comunicato ufficiale sugli aumenti da Gennaio 2020

panini aumento prezzo

Settimane decisamente intense per il panorama fumettistico nostrano. L’ultimo numero del catalogo Anteprima, pubblicato il 15 novembre, con le uscite di Gennaio 2020, ha mostrato una serie di aumenti per il parco titoli Panini Comics, casa editrice che in Italia pubblica albi e volumi Marvel Comics, Disney e molto altro. Aumenti non accompagnati da comunicati o altro, con un silenzio piuttosto atipico per il modus operandi di questa realtà editoriale (un esempio è, nel 2018, il “Messaggio alla Nazione” di Marco M. Lupoi, con cui si annunciava, ai lettori e clienti, il rincaro dei mesi a venire).

La reazione del pubblico nostrano non si è fatta attendere, con un vero e proprio assedio dei canali social della casa editrice, dove post non legati alla questione hanno visto, sia su Facebook che su Instagram, la presenza dei lettori, desiderosi di ricevere quantomeno una spiegazione per dei rincari che, in alcuni casi, hanno toccato il 50% sul prezzo precedente (nello specifico abbiamo assistito all’aumento degli albi da 24 pagine, precedentemente a 2€, a 3€, mentre gli albi da 48 pagine passano da 3,50€ a 5€). Ciò che ha colpito i lettori è stata propria la quantità di questi aumenti, atipica rispetto a quanto visto in passato, dove usualmente ci si limitava all’ordine di qualche decina di centesimi.

Panini Comics ha infine postato oggi un messaggio di risposta, firmato Marco M. Lupoi e Alex Bertani, che vi riportiamo integralmente

A tutti i nostri lettori e le nostre lettrici,
nei giorni scorsi molti di voi ci hanno inviato messaggi sull’aumento dei prezzi di copertina di una parte delle nostre pubblicazioni, che decorrerà dal gennaio 2020, annunciato sulla nostra rivista Anteprima. Ci teniamo ad anticiparvi alcune riflessioni che, come d’abitudine, avremmo condiviso in prossimità dell’aumento dei prezzi e che ci auguriamo facciano un po’ di chiarezza riguardo alle scelte che sono state fatte e, più in generale, sulle dinamiche di lavoro della nostra casa editrice. Questo aumento dei prezzi è il punto di arrivo di un processo iniziato da un paio di anni e divenuto necessario a causa di condizioni che, nel corso del tempo, hanno reso sempre più difficile proporre pubblicazioni di fumetti inediti di importazione alle condizioni precedenti.
I temi sono di natura ovviamente economica, ma anche qualitativa ed etica. L’impegno e gli investimenti sui nostri fumetti sono aumentati anno dopo anno, questo per garantire massima serietà nei confronti dei nostri fornitori e dei collaboratori che lavorano alle nostre pubblicazioni, assicurando a tutti compensi equi e cercando di mantenere nel contempo invariata la qualità di una proposta editoriale che supera ormai abbondantemente il migliaio di pubblicazioni ogni anno. Questo complesso equilibrio tra i costi sostenuti (materiali, collaboratori, fornitori, e altri fattori non visibili esternamente) e la volontà di pubblicare solo prodotti di grande qualità era ormai difficile da garantire. Panini si è impegnata infatti nell’adottare una politica e una condotta anno dopo anno più ecosostenibile, non solo nei fumetti ma in tutti i prodotti editoriali che l’Azienda produce e sviluppa, utilizzando materiali e fornitori sempre più green, sottoponendo le proprie pubblicazioni a costosi e rigorosi controlli di sicurezza su lavorazioni e materie prime utilizzate e mantenendo al contempo sempre alta la qualità dei prodotti stessi. Nello specifico, gli albi spillati che vedranno la luce a partire da inizio 2020 avranno una carta interni e copertina di maggior peso e qualità, certificata FSC, e colori più nitidi grazie a tecniche di stampa sempre più performanti che valorizzeranno ancora di più gli albi e i volumi ma, soprattutto, le librerie dei collezionisti, offrendo una sempre maggiore attenzione all’ambiente e una migliore esperienza di lettura. L’aumento di prezzi va a toccare nello specifico i monografici spillati più che i volumi (siano riedizioni o inediti), che continueranno ad avere un “costo per storia” estremamente conveniente. Il parco di pubblicazioni Panini Comics è infatti ricco di riedizioni, raccolte in volume (come gli Omnibus), ed edizioni di pregio per venire incontro a ogni tipo di lettore, che siano collezionisti di lunga data, lettori occasionali o nuovi lettori.
Gli spillati sono il cuore dell’offerta Panini Comics, ma anche la parte più onerosa della nostra produzione. Detto questo, il prezzo al pubblico dei nuovi spillati Panini Comics Marvel rimane comunque decisamente inferiore rispetto alle controparti cartacee e digitali statunitensi, a fronte peraltro di un prodotto stampato di qualità premium, che ha caratteristiche di carta e stampa immensamente superiori. Vale anche ricordare che quasi tutte le pubblicazioni supereroistiche degli altri paesi europei sono ormai da anni già allineate a questi standard. Immaginiamo che queste poche righe non possano del tutto fugare il vostro disappunto, ed è per questo che il nostro impegno quotidiano continuerà a essere diretto a darvi una qualità di prodotto sempre migliore, con nuove proposte, nuovi titoli, le nuove tipologie di carta di interni e copertina di cui abbiamo detto e anche una serie di novità editoriali che – ve lo assicuriamo – vi lasceranno letteralmente a bocca spalancata. Continuate a seguirci, the best is yet to come (as usual)

Marco M. Lupoi, Alex Bertani, e la redazione Panini Comics

Al netto della natura di quanto contenuto nel comunicato, quanto accaduto negli scorsi giorni non ha giovato all’immagine dell’azienda, con una comunicazione tardiva e un silenzio che ha contribuito nell’acuire la reazione del pubblico sui social. Indubbiamente ci troviamo di fronte ad un momento davvero intenso per il nostro panorama fumettistico e il 2020 mostrerà se e come le scelte di Panini Comics saranno o meno premiate dai lettori italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *