Star Trek-Picard, la nuova attesissima serie firmata Amazon Prime Video

Star Treck

La nuova attesissima serie “Star Trek-Picard” sarà disponibile in streaming su Amazon Prime Video a partire dal 24 gennaio e gli episodi usciranno seguendo il format settimanale. La prima stagione della serie si concentra sulla figura del capitano Jean-Luc Picard (Patrick Stewart) ed è ambientata alla fine del XXIV secolo, venti anni dopo gli eventi di Star Trek – La nemesi (Ultimo episodio del filone The Next Generation). Il capitano sarà protagonista di una nuova avventura ambientata nel futuro, ma in qualche modo legata al suo passato. Noi di Shockwave Magazine l’abbiamo vista in anteprima.

Star Trek è a tutti gli effetti un media franchise, dal momento che il marchio è stato utilizzato in diversi modi e con diversi prodotti all’interno dell’industri dell’intrattenimento e dello spettacolo. La serie originale, ideata da Gene Roddenberry, ha avuto inizio nel 1966 ed è diventata una delle serie più popolari nella storia della televisione. Da questa prima serie, in circa cinquant’anni, sono state prodotte sei serie televisive – la sesta è proprio Star Trek: Discovery, prodotta da CBS e distribuita da Netflix – e tredici pellicole cinematografiche.

L’universo Star Trek, conosciuto e ammirato in tutto il mondo, narra le vicende degli umani del futuro; questi ultimi appartengono alla Federazione dei Pianeti Uniti, organizzazione immaginaria, che segue la struttura di repubblica federale interplanetaria ed è formata dai governi planetari, che hanno deciso di unirsi e seguire i principi di libertà ed uguaglianza. La parte operativa della Federazione è la Flotta stellare.

Star Trek- The Next Generation

Star Trek – The Next Generation è la prima serie televisiva, successiva alla serie originale, andata in onda in Italia dal 1991 al 1997. Così come la serie classica The Next Generation si concentra sulle avventure dell’equipaggio della nave stellare Enterprise e l’esplorazione degli altri mondi rimane la spinta principale delle avventure. I protagonisti della serie sono: il capitano Jean-Luc Picard (Patrick Stewart), il comandante William Riker (Jonathan Frakes), il counselor Deanna Troi (Martina Sirtis), la dottoressa Beverly Crusher (Gates McFadden) e suo figlio Wesley (Will Wheaton), infine l’ingegnere capo Geordi La Forge (LeVar Burton) e l’androide Data (Brent Spiner). La serie, composta da sette stagioni ciascuna di 26 episodi, inizia nella data stellare 41124 quando il capitano Picard assume il comando della nuova astronave, l’Enterprise. Nella sua prima missione Picard deve persuadere l’entità semidivina Q che la specie umana è cambiata e non è più la guerrafondaia di una volta (primo episodio “Incontro a Farpoint). Mentre gli ultimi episodi della settima stagione, “Ieri, oggi, domani (prima e seconda parte), ci portano alla data stellare 47988.1 e alla domanda: Picard causerà la distruzione del genere umano?

Star Treck


«Spazio: ultima frontiera. Questi sono i viaggi della nave stellare Enterprise. La sua missione è quella di esplorare strani, nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita e di nuove civiltà, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima.»

Nel 1994 fu prodotto Star Trek – Generazioni, film di fantascienza, diretto da David Carson. Unico film in cui ritroviamo entrambi i cast: quello della prima serie televisiva (James T.Kirk, Montgomery Scott e Pavel Chekov) e quello della successiva, “The Next Generation”. Protagonista è sempre il capitano Jean- Luc Picard che questa volta cerca di sventare i piani del dottor Tolian Soran, scienziato El Auriano.

Solo due anni più tardi, nel 1996, esce l’ottavo episodio della serie cinematografica: Primo contatto, diretto da Jonathan Frakes. Dopo la distruzione dell’Enterprise D, l’equipaggio viene trasferito sulla nuova Enterprise E, quando un cubo Borg entra nello spazio federale e si dirige verso la Terra. La flotta stellare ordina al capitano Picard di rimanere lontano dalla battaglia, a controllo dei Romulani, lui però decide che la sua esperienza è necessaria e disobbedisce agli ordini. L’enterprise giunge nel settore 001 e riesce a salvare l’equipaggio della USS Defiant, teletrasportandolo a bordo, così il capitano Worf si unisce a Picard nella battaglia. Dopo tante peripezie riescono ad effettuare il primo contatto con una civiltà aliena e l’Enterprise intraprende il ritorno nel XXIV secolo.

Nel 1998, Star Trek- L’insurrezione, ci porta sempre sulla nave Enterprise che giunge nell’orbita del pianeta Ba’Ku, dove deve fronteggiare una emergenza improvvisa per via dello strano comportamento del Tenente Comandante Data che compromette la missione di osservazione. La Federazione dei Pianeti Uniti, si è alleata con il malvagio Ru’fa, che sa come estrarre la radiazione dal pianeta, però questa estrazione causerebbe la deportazione dell’intera popolazione. Il capitano Jean-Luc e il suo equipaggio non assecondano il piano e si ribellano alla Federazione, anche a costo di rischiare la vita.

Infine, nel 2002 Stuart Bird dirige Star Trek – La nemesi (a cui si ricollega la serie Amazon), decima pellicola della serie cinematografica: a causa di un complotto il senato dei Romulani viene sterminato da una nuova arma segreta, per questo il capitano Picard viene inviato a investigare. Quello che nessuno poteva immaginare è che il nuovo pretore Shinzon, è un clone dello stesso Picard, il cui obiettivo è sterminare la Terra con la sua nuova potentissima arma a base di radiazioni talaroniche.

Dal 24 gennaio sarà disponibile il primo, dei dieci episodi che compongono la prima stagione della nuova serie Star Trek – Picard, e l’ultima parola nel bene o nel male rimane come sempre quella degli impazienti e ansiosissimi fan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *